news /

Paraiso — Antoine D’Agata

22,00

12 novembre 2012: un ultimo sasso di cbp scoppietta sul tappo di una bottiglia di latte. Questo è l’ultimo giorno di Antoine d’Agata a Valparaiso, dove è stato invitato da Rodrigo Gomez Rovira, direttore del festival fotografico di Valparaiso (FIFV), a partecipare a un workshop…Un’altra opportunità per il fotografo di entrare nella notte, e mostrare un altro lato di Valparaiso.
Nel cuore della città, una forma di epifania attende Antoine d’Agata: nei fumi e nella claustrofobia delle camere d’albergo, la società dello spettacolo rivela il suo vero volto: freddo, pixelato e avvincente.
Ma il crack attacca anche i cadaveri, e la morte si diffonde nuovamente nel corpo del fotografo, ricordando un’altra esperienza: l’incontro con l’ICE, la droga che perseguitava il fotografo durante gli anni trascorsi in Cambogia. Paraiso è un’esperienza di involontario ritorno al passato attraverso la droga, che mette il lettore di fronte a una realtà sconvolgente, la caduta del fotografo in un mondo di virtualità che mescola ricordi del passato e immagini indecifrabili del presente.
Questa è anche un’opportunità per Antoine d’Agata di fornire una nuova prospettiva ai suoi diari, tenuti negli ultimi anni a Valparaiso e Phnom Penh.
In questo libro tributo a Valparaiso di Sergio Larrain (per forma, dimensioni e copertina), Antoine d’Agata racconta giorno per giorno il suo soggiorno in Cile, intervallato da flashback sull’esperienza cambogiana sviluppati nel suo libro ICE. Diario di un viaggio interiore, Paraiso è scritto nelle lingue parlate da Antoine d’Agata durante il suo soggiorno a Valparaiso, inglese e spagnolo.

 

1 disponibili

Categoria:

Descrizione

fotografie: Antoine D’Agata
testi: Antoine D’Agata
editore: André Frère Éditions, in coedizione con FIFV, Valparaiso, 2013

dimensione: 16 x 23 cm
pagine: 64

lingua: inglese, spagnolo

ISBN: 979-10-92265-14-9