artisti /

Tomaso Clavarino

Tomaso Clavarino è un fotografo e regista con base in Italia. I suoi lavori sono regolarmente pubblicati da numerosi magazine e media come Vogue, Newsweek, The New York Times, Washington Post, Der Spiegel, The Atlantic, Vanity Fair, The Guardian, D-La Repubblica, etc.

Parallelamente al suo lavoro per magazine e media sviluppa anche progetti personali che sono stati esposti e proiettati in gallerie, istituzioni come il Parlamento Europeo e nei maggiori festival fotografici come Athens Photo Festival, Fotografia Europea, Les Rencontres d ‘Arles, Photo Kathmandu, Format19, Obscura Festival, Encontros da Imagem.

È co-curatore di JEST, spazio indipendente per la fotografia a Torino, e professore allo IED-Istituto Europeo di Design.

Tra i diversi riconoscimenti: nel 2018 finalista del PHMuseum Grant, come Main Prize e come mostra di Cortona On The Move, La Bourse du Talent della Bibliothèque nationale de France, del Premio Marco Pesaresi-Sivignano Fest, e menzione d’onore al Premio Fondazione Francesco Fabbri per la Fotografia Contemporanea; nel 2020 vincitore della open call Panorami Contemporanei di MUFOCO, MIBACT, GAI, Comune di Milano, della open call Of Men and Woods di Verzasca Foto Festival, Svizzera, della open call New Visions di Cortona on The Move. Nel 2020 vince anche l’open call Refocus del MIBACT, MUFOCO e Triennale Milano e le opere selezionate saranno esposte alla Triennale Milano nel 2021.

Pubblica Confiteor nel 2018, con la casa editrice Zine Tonic Editions, come vincitore della prima edizione dello Zine Tonic Dummy Award.

Il progetto Ballad Of Woods And Wounds del 2020 è stato esposto per Spazio Libero, mostra all’aperto a Reggio Emilia, per il festival Photo Open Up, Padova, e per il Verzasca Photo Festival, Svizzera.

Ballad Of Woods And Wounds è anche un libro fotografico, in cui le fotografie di Clavarino entrano in dialogo con le illustrazioni di Patrizio Anastasi, pubblicato da studiofaganel editore nel 2020. Il libro è nelle collezioni Artphilein Library, Lugano, GUP Library, Amsterdam, Zine of the Zone, Brest (Francia).

www.tomasoclavarino.com