news /

Mayflies — Dimitra Dede

42,00

Mayflies, Nome scientifico: Ephemeroptera Il nome Ephemeroptera deriva dal greco ‘ephemera’ che significa di breve durata e ‘ptera’ che significa ali. Questo è un riferimento alla breve durata della vita delle effimere adulte. La maggior parte degli adulti sono insetti delicati con una durata di vita molto breve. Emergono, si riproducono e muoiono in un solo giorno. Dopo la perdita di sua madre, l’artista sperimenta l’interruzione della propria linea temporale da un lato, mentre dall’altro lato deve adempiere al proprio ruolo di madre. A tal fine, la maternità nell’universo di Dede non è collegata solo al calore o alla gioia, ma a superfici fredde e ghiacciate che devono sopportare la pressione di un mondo surriscaldato. Mayflies drammatizza il processo creativo del lutto. Attraverso molteplici mutazioni chirografiche delle immagini, l’esperienza della perdita in strati intrecciati è rappresentata in tutto il lavoro. Volti e corpi che indugiano nell’ombra tra conscio e subconscio nel tentativo di lasciarsi inerti come consiglia Marcel Proust: ‘Quando ti abitui a questa cosa orribile, che saranno gettata per sempre nel passato, allora la sentirai dolcemente rivivere, tornando a prendere il suo posto, il suo intero posto, accanto a te. Al momento, questo non è ancora possibile. Lasciati inerte, aspetta finché il potere incomprensibile … che ti ha spezzato ti ristora un po’, dico un po’, perché d’ora in poi manterrai sempre qualcosa di rotto in te. Dillo anche a te stesso, perché è una sorta di piacere sapere che non amerai mai di meno, che non sarai mai consolato, che ricorderai costantemente sempre di più’.

1 disponibili

Categoria:

Descrizione

fotografie: Dimitra Dede

editore: Void, 2019
dimensione: 22.5 x 32 cm
pagine: 112

tiratura: 500

ISBN: 978-618-84341-3-4